Le edizioni Le Loup Des Steppes

In una notte di luna piena,
il lupo della steppa leva gli occhi verso le stelle
si ricorda delle sue origini aldilà del tempo…

Le edizioni "Le Loup des steppes"

La filosofia della casa editrice

Nel 2016, dopo una lunga esperienza di collaborazione con case editrici europee e asiatiche, sia come autore sia come responsabile di collezioni editoriali, l’antropologo e scrittore Martino Nicoletti decide di creare a Parigi una propria casa editrice, in lingua francese, italiana e inglese, che funga da collettore editoriale totalmente indipendente e che possa riunire sotto un’unica denominazione, non soltanto le proprie produzioni letterarie, ma anche quelle di coloro che desiderano abbracciare la filosofia di fondo legata alla sua attività.

Da a questo desiderio, che mira essenzialmente a ricreare un legame diretto ed effettivo tra i prodotti della creatività degli autori e il loro pubblico, sottraendo questi stessi prodotti al monopolio delle case editrici commerciali, nasce dunque Le loup des steppes: una realtà aperta alla produzione di opere dedicate in primis alla spiritualità d’oriente e occidente, al viaggio nonché alla narrativa e alla sperimentazione artistica nei suoi molteplici e poliedrici aspetti.

Usufruendo della collaborazione di scrittori e artisti del calibro di FRANCO BATTIATO, TERESA DE SIO e GIOVANNI LINDO FERRETTI, Le loup des steppes ha, tra le sue varie attività, dato recentemente vita alla collana La pupilla di Baudelaire, diretta dallo stesso Nicoletti e dal poeta Paolo Pistoletti. Un’iniziativa unica nel suo genere, che si propone di riunire in maniera fluida linguaggi tra loro dissimili seppur complementari: poesia – nell’accezione più ampia del termine –, fotografia, musica e visual arts.

Charles Baudelaire

Tutte le opere sono disponibili presso la Libreria Cavour Esoterica

– Alcuni titoli –

Absat Jean (2017) (traduzione, commento e cura di M. Nicoletti), Corpo e preghiera: nobiltà di un filo d’erba, Paris, Le loup des steppes

Absat Jean (2017) (traduzione, commento e cura di M. Nicoletti), Corpo e preghiera: nobiltà di un filo d’erba, Paris, Le loup des steppes

Seguendo gli antichi insegnamenti di Jean Absat – viaggiatore e “pellegrino dell’anima” di origini occitane, vissuto tra la Persia, l’Asia centrale e l’Armenia del XVII secolo – quest’opera mostra come il corpo possa essere impiegato come un meraviglioso ed eccelso “strumento” di preghiera, in grado di condurre ogni sincero ricercatore di sé verso l’incontro diretto con il proprio “cuore invisibile” e con l’oceano di luce e di silenzio vivo che dimora nella parte più intima di noi.

Prendendolo per mano, Absat accompagna il lettore attraverso un itinerario autenticamente iniziatico, fondato sull’ascolto dei ritmi profondi del corpo, sul respiro, sull’impiego del suono e il risveglio della potenza sottile delle emozioni.

È al culmine di questo stesso cammino che Absat introduce alla straordinaria pratica della “preghiera in movimento”: una forma di preghiera unica e spontanea capace di riunirci, con la potenza di una folgore, all’infinita Sorgente stessa di ogni forma, di ogni vita e di ogni movimento.

È qui, e soltanto qui, che – realizzando tangibilmente come il nostro corpo, in realtà, si trovi già da sempre immerso in una spontanea e incessante preghiera –potremo finalmente accedere alla totale semplicità, all’incondizionata libertà e alla sublime nobiltà di un filo d’erba mosso dal vento…

 

Sì, danza completamente vuoto, trasparente e libero (…) Tu sei lo specchio dell’Assoluto e non lo sai. Tu sei il suo stesso occhio, ma non lo sai. Tu, il suo stesso corpo, il suo braccio e la sua mano che, nella libertà, plasma le innumerevoli forme e gli infiniti mondi. (…) Ora puoi comprendere: ogni tuo respiro è già preghiera. Ogni tuo sguardo è già preghiera. Ogni tuo passo e ogni tuo gesto sono già preghiera. Conchiglia marina deposta sulla sabbia e che risuona con la voce del tutto. Acqua che si versa nell’acqua. Sorgente che torna alla Sorgente.

 Prezzo 15 Euro

***

Nicoletti Martino (2017), Appendice all’opera di Jean Absat: Corpo e preghiera, Paris, Le loup des steppes

Nicoletti Martino (2017), Appendice all’opera di Jean Absat: Corpo e preghiera, Paris, Le loup des steppes

Un’appendice critica al volume Corpo e preghiera: Nobiltà di un filo d’erba, scritto dal viaggiatore e “pellegrino dell’anima” Jean Absat, vissuto tra la Persia, l’Asia centrale e l’Armenia del XVII secolo.

Tema principale della dissertazione dell’autore dell’appendice è il rapporto tra corpo e preghiera nel panorama spirituale contemporaneo, con una specifica attenzione alla tematica del dialogo interreligioso promosso in ambito cattolico dopo il Concilio Vaticano II e alle sue intrinseche aporie.

Prezzo 2,50 Euro

***

Nicoletti Martino (a cura di) (2016a), Kathmandu: diario dal Kali Yuga (libro + CD), Paris, Le loup des steppes

Nicoletti Martino (a cura di) (2016a), Kathmandu: diario dal Kali Yuga (libro + CD), Paris, Le loup des steppes

Un itinerario iniziatico fatto di suoni e parole guida alla scoperta della mitica città sacra di Kathmandu, la splendida perla dell’Himalaya incastonata tra le scintillanti vette del Nepal.

Le ricercate sonorità della formazione musicale degli STENOPEICA si fondono con la voce e i preziosi contributi artistici di FRANCO BATTIATO, TERESA DE SIO e GIOVANNI LINDO FERRETTI.

Un autentico diario dal Kali Yuga – l’oscura epoca finale che, secondo l’antica mitologia indiana, conclude un ciclo cosmico – composto da testi, fotografie e da ben 20 tracce musicali che narrano di una metropoli in pelle viva e di come questo stesso universo urlante sappia ancor oggi dispensare bagliori di autentico splendore e d’indicibile quanto affilata bellezza.

 

…Kathmandu. I vivi contano i morti tra dita e pollice.
I morti contano i vivi da dietro le finestre.
Lungo la strada, in alto, elettricità che corre in filamenti…

 

Prezzo 16 Euro

 ***

Nicoletti Martino (2016), Anime di sabbia, Paris, Le loup des steppes

Nicoletti Martino (2016), Anime di sabbia, Paris, Le loup des steppes

Un intrigante romanzo, dai risvolti autenticamente esoterici ed iniziatici, in cui l’amore, la passione e la contemporaneità più attuale si intrecciano con l’universo dei miti e dei riti tribali delle popolazioni indigene dell’Oceania.

Possono la passione e l’amore risuonare simultaneamente attraverso epoche e continenti diversi?

Sullo sfondo di grattacieli, templi e strade affollate della Bangkok di oggi, nella vita di Nina, affascinante espatriata e insegnante di francese, fa la sua comparsa Mei, enigmatico regista tailandese da poco rientrato dall’Europa.

Un vecchio e logoro libro azzurro, trovato da Mei su una bancarella londinese, fa precipitare il presente e la sua stessa vita in un altro spazio-tempo: ci ritroviamo nel 1925 e il giovane antropologo britannico Edward Matthews arriva a Malekula, isola selvaggia e indecifrabile nel cuore dei Mari del Sud, per studiare la religione indigena e i suoi riti d’iniziazione.

Nonostante la distanza, un tenue filo fatto di lettere appassionate, di sospiri e di ricordi continua a unire il brillante ricercatore a Judith e all’Inghilterra. Col passare dei mesi, l’attrazione per i culti ancestrali di Malekula si trasforma tuttavia per Edward in un’insidiosa spirale che lo renderà infine prigioniero dell’occulto potere dell’isola…

La voce del mare, ponte vivente capace di unire tempi e destini apparentemente così diversi tra loro, permetterà a un passato irrisolto di trovare finalmente la sua liberazione nel presente?

 

 “…L’acqua serba davvero tanti ricordi, Nina. Ricordi fluidi, inafferrabili. Ricordi che diventano voci per chi sa rendersi simile all’oceano”.

 

Prezzo 23 Euro

 

***

Nicoletti Martino and Chlasta Cl. (2016), Le costellazioni medianiche, Paris, Le loup des steppes

Nicoletti Martino and Chlasta Cl. (2016), Le costellazioni medianiche, Paris, Le loup des steppes

Utilizzando un linguaggio semplice, chiaro e ricco di riferimenti alla spiritualità orientale e allo sciamanesimo, l’opera offre una prospettiva totalmente nuova e sconosciuta sull’universo delle costellazioni, mostrando come la “canalizzazione” e la medianità possono essere efficacemente applicate alla comprensione e risoluzione di numerosi problemi personali di tipo transgenerazionale o karmico.

Traendo ispirazione dall’esperienza concreta di Claudie Chlasta, medium sin dall’infanzia e creatrice del metodo di Costellazioni d’Anima ad anime®, questo libro illustra come i defunti possono avere il ruolo di veri e propri “partecipanti” alle costellazioni, contribuendo attivamente ad individuare e sciogliere nodi significativi connessi con il nostro presente, come anche a rimettere in discussione, e finalizzare positivamente, ciò che, riferito invece al passato, sembrava ormai essere concluso o irrisolto per sempre.

Sono proprio questo dialogo e questa cooperazione tra i mondi – attivati grazie all’intermediazione di un costellatore-medium – a permettere un’autentica “guarigione”, capace di includere simultaneamente il presente come il passato, il nostro vissuto personale come anche la nostra dimensione collettiva ancestrale e transgenerazionale.

 

Prezzo 14 Euro