Incontro con la Tradizione Inka con il maestro Pampamisayoq Don Ricardo Apaza della Nazione Q’ero

INCONTRO CON LA TRADIZIONE INKA
Con il maestro Pampamisayoq Don Ricardo Apaza della Nazione Q’ero
Don Ricardo Apaza, pratica il sentiero mistico andino da quando era bambino. Figlio minore del grande maestro Don Mariano Apaza, fa parte di un lignaggio di maestri considerato tra i più riconosciuti della nazione Q’ero, rappresentanti e portatori delle conoscenze ancestrali della tradizione Inka. Don Ricardo verrá in visita in Italia con Dario Astengo, per offrire sessioni individuali, cerimonie e iniziazioni. Un opportunitá  preziosa per tutti, ma soprattutto per chi segue il percorso di insegnamenti, di fare esperienza diretta, autentica e concreta della Tradizione Inka.

Martedì 8 Maggio – Spazio Olistico Labirinto
Sessioni individuali: Sono interventi di tipo energetico a beneficio della persona, che vanno a stimolare il naturale processo di risoluzione di aspetti bloccati di un individuo. Le tecniche utilizzate dal maestro ricollegano la persona con il proprio flusso vitale attraverso antichi rituali della tradizione sciamanica delle Ande, facilitando così la risoluzione del problema. Con gli strumenti delle arti sciamaniche è possibile dunque ristabilire uno scambio fluido e abbondante tra le forze vitali individuali e quelle universali, tra gli elementi del microcosmo e del macrocosmo, coltivando e potenziando la connessione tra l’individuo e le energie viventi dell’Universo.
Divinazione con le foglie: Attraverso questa pratica i maestri potranno osservare energeticamente passato, presente e futuro in un unico aspetto sincronico senza spazio né tempo, anche in relazione ad un’esigenza specifica, e suggerire così la modalità di intervento più opportuna.
Questi tipi di pratiche non possono sostituire nè interferire con alcun tipo di trattamento medico o psicologico di tipo ufficiale.

Cerimonia del Despacho: Il Despacho, o Haywarisqa, è un rituale di offerta che viene tuttora praticato da millenni dai popoli indigeni delle Ande peruviane per creare una relazione di scambio di energie con le forze creatrici della Natura e del Cosmo Vivente con reciproco beneficio, per entrare in armonia con esse e ricevere di conseguenza tutta l’abbondanza e l’energia di cui abbiamo bisogno per un nostro intento, un nostro progetto, o semplicemente il nostro sviluppo. Con una composizione di offerte che verrà poi inviata agli elementi del cosmo, potremo stabilire con essi una connessione energetica personale da cui possiamo trarre i benefici che chiediamo. Per concludere la cerimonia verremo infine purificati dai maestri e riceveremo da loro la connessione per integrare le benedizioni e l’energia generata dal rituale.
Per ricevere una cerimonia individuale è necessario farne richiesta con largo anticipo, poiché il tempo necessario è maggiore rispetto a una normale sessione individuale.

Domenica 6 Maggio – Monte Tezio
Karpay, esperienze itineranti: Il Karpay, può essere considerato un potenziamento spirituale o iniziazione. Si tratta di un percorso itinerante in cui ci recheremo in diversi luoghi di potere della regione. Applicando alcune tecniche della tradizione faremo esperienza diretta delle energie viventi della Natura, e con il rituale del Karpay riceveremo dai maestri il potenziamento della connessione con gli Apus (Spiriti delle montagne), la Pachamama e gli elementi del Cosmo.

DARIO ASTENGO
Antropologo, studioso della cosmologia, della spiritualità e delle pratiche rituali dei popoli indigeni e delle società arcaiche o tradizionali.
Dedica la sua ricerca alla conoscenza e alla padronanza dell’energia vivente nelle sue diverse forme, studiando e praticandone le arti all’interno di differenti discipline e tradizioni spirituali, scoprendo e dedicandosi soprattutto alle arti sciamaniche. Oltre ad aver incontrato e lavorato con diversi sciamani da varie parti del Sudamerica, dall’Amazzonia, dalla Siberia e dall’Himalaya, dal 2007 si dedica particolarmente al sentiero spirituale andino, in cui è stato iniziato e addestrato da Juan Nuñez Del Prado, e che ha in seguito studiato viaggiando per le Ande con decine di maestri indigeni, vivendo per lunghi periodi nelle loro comunità e ricevendo durante l’addestramento le loro iniziazioni. Come molti dei suoi maestri, si occupa di applicare le tecniche e le conoscenze di queste arti al territorio italiano, alla sua geografia sacra e alle sue radici spirituali. Nel corso della sua costante ricerca, vive viaggiando per comunità indigene raccogliendo insegnamenti e apprendendo le arti sciamaniche di queste tradizioni.

Per maggiori informazioni sugli insegnamenti della tradizione, e sulle altre attivitá con il misitcismo andino: www.ENQAY.com astengodario@gmail.com