Canti e Incanti. Rituali e incantesimi per le donne moderne – Carla Babudri

Canti e Incanti
Rituali e incantesimi per le donne moderne
Carla Babudri

Dopo lo strabiliante successo del suo primo libro, “Le Streghe Vanno a Letto Presto”, divenuto in breve tempo un bestseller, Carla Babudri torna con un nuovo libro intitolato “Canti e Incanti”, nel quale approfondisce i temi già affrontati in precedenza, svelandoti nuovi segreti.
Alla poesia dei Canti, il libro unisce l’invito alla pratica degli Incanti.
In questo meraviglioso libro trovi infatti tantissimi rituali: per la fiducia, per la protezione dei tuoi animali domestici, e tanti rituali legati ai momenti più magici dell’anno, come quelli speciali legati alla Luna, oppure legati all’amore e alla sfera della sessualità.
Praticare magia non ha nulla a che fare con l’oscurità, ma significa penetrare nel mistero per illuminare le distorte illusioni della mente e per guarire le ferite emotive.
La vera magia sviluppa la tua capacità di sentire il ritmo della Vita e di vivere in armonia con essa, donando gioia, saggezza e coraggio alla tua esistenza e a quella delle persone che ti sono vicine.
Il sacro femminile si sta risvegliando per ricordarti che prima di tutto sei un essere spirituale profondamente connesso con la nostra Madre Terra, ma anche con tutte le stelle che brillano in cielo.
“Se trovi il coraggio di fare un passo dentro te stessa puoi entrare nel mondo magico che abita il tuo cuore. In questo spazio sacro puoi ascoltare i sentimenti dell’universo.”

Carla Babudri inizia il suo percorso di consapevolezza con lo studio dell’Astrologia Classica. Nel tempo si dedica, in particolare, alla corrente umanistica-psicologica, alle tematiche legate al concetto di Karma e allo studio legato al tredicesimo segno Ofiuco. Arricchisce in seguito i suoi studi, approfondendo la filosofia Tantrica e Taoista. Attualmente conduce gruppi di meditazione, corsi e seminari dedicati allo sviluppo del potenziale Femminile e all’armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica del “Cammino della Dea”.