Due Libri delle Stanze di Dzyan – Helena Petrovna Blavatsky

Due Libri delle Stanze di Dzyan
Con prologhi ed epiloghi
Helena Petrovna Blavatsky

Frammenti misteriosi, di un sapere antico e strettamente connaturato alla storia arcana dell’umanità vengono portati a conoscenza, sul finire del XIX secolo, grazie ad H. P. Blavatsky, che li “traduce” dal linguaggio “senzar”, la lingua sacra dell’Intuizione e della Sapienza.

Sono le “Stanze di Dzyan”, che stanno alla base della Cosmogenesi e dell’Antropogenesi ne La Dottrina Segreta, l’opera fondamentale di H. P.

Le Stanze di Dzyan vanno lette più con il cuore che con la mente ed il ritmo degli Sloka che le compongono va fatto penetrare intimamente dal lettore in quella dimensione del senza tempo che vive entro ciascun sincero ricercatore spirituale.

Questa nuova edizione delle Stanze, oltre che al testo delle stesse, contiene i prologhi e gli epiloghi scritti da H.P. Blavatsky.

Helena Petrovna Blavatsky, nata l’11 agosto del 1831 a Ekaterinoslav (ora Dnepropetrovsk, in Ucraina) e morta l’8 maggio 1891 a Londra, era discendente della stirpe dei principi russi Dolgorouky. Per molti anni viaggiò in ogni continente alla ricerca dei segreti di antiche civiltà e dei resti di culture arcaiche.