Fausto Carotenuto – Il Mistero della Situazione Internazionale

Il Mistero della Situazione Internazionale di Fausto Carotenuto

Fausto Carotenuto è esperto di politica e strategia e possiede una vasta esperienza nella cooperazione internazionale avendo operato in progetti e missioni in numerosi paesi in via di sviluppo per conto dello Stato Italiano e  di varie organizzazioni internazionali. Studioso e scrittore, oggi tiene conferenze e seminari su varie tematiche. Pone sempre al centro delle sue riflessioni l’idea che solo un approccio approfondito alla conoscenza ed allo sviluppo della coscienza, accompagnato da un serio studio delle dinamiche politiche e sociali, ci può permettere di comprendere meglio la realtà.

Oggi viviamo un momento particolare : una situazione di apparente caos esterno che provoca in noi una grande confusione interiore. I principi, i valori, gli schemi che fino ad un certo punto ci avevano permesso di comprendere l’esistente, ci sembrano strumenti inadatti a gestire ciò che sta accadendo ora nel mondo. Abbiamo bisogno di nuova energia e nuovo sapere per costruire un modello diverso dal precedente.

E’ mia opinione che questo libro possa rappresentare un valido aiuto per capire meglio il momento attuale partendo da una visione più “alta”.

Secondo Fausto, le guerre, la disperazione e le crisi economiche che oggi caratterizzano la situazione politica internazionale  sono accuratamente progettate. Ma qual è l’oscura motivazione di questa  “industria globale  del dolore”?

Il potere? il lucro? il controllo?

Per l’autore questi sono semplicemente obiettivi paralleli o secondari della cosiddetta “èlite oscura” : il fine ultimo che essa persegue è lo scoraggiamento di massa planetario per sabotare le connessioni vitali e amorevoli che esistono tra i singoli e tra tutti i popoli.

Il 28 ottobre 1962 il presidente americano John F. Kennedy pronunciò un discorso famoso in cui parlava di pace, proprio nel momento in cui la crisi dei missili russi a cuba aveva messo il mondo di fronte all’incubo dell’olocausto nucleare:

“Che tipo di pace cerchiamo? Sto parlando di una pace vera. Il tipo di pace che rende la vita sulla terra degna di essere vissuta. Non solamente la pace del nostro tempo, ma la pace in tutti i tempi.

I nostri problemi vengono creati dall’uomo, perciò  possono essere risolti dall’uomo. Perché  in ultima analisi, il legame fondamentale che unisce tutti noi è  che abitiamo tutti su questo piccolo pianeta. Respiriamo tutti la stessa aria. Abbiamo tutti a cuore il futuro dei nostri figli. E siamo tutti solo di passaggio.”

Queste parole colpiscono e commuovono in quanto appaiono prepotentemente attuali. Noi esseri umani, infatti, siamo profondamente collegati da legami fondamentali che superano qualsiasi differenza di carattere culturale ed ambientale.

Cosa impedisce, quindi, l’armonia del vivere e la perfetta condivisione? Cosa blocca amore, solidarietà e voglia di aiutare e spronare chi è rimasto più indietro?

Fausto risponde a queste domande in modo inconsueto : secondo lui le  dinamiche spirituali influenzano la situazione politica, economica e sociale. Di fatto il “vero potere” è ancora oggi in mano ad una minoranza che opera in egual misura nel mondo materiale e nella dimensione invisibile. Il punto di forza di questa èlite è l’atomizzazione della massa. Per i “potenti” che controllano  economia, politica e comunicazione,  la massa è confusa, dispersa e incapace di evolvere e di comprendere. Per questo motivo essi ritengono che la loro azione di comando è necessaria ed auspicabile in quanto diretta ad evitare il caos. L’èlite conosce  benissimo le leggi dell’evoluzione della coscienza e le sfrutta  a proprio vantaggio. Da un lato con i mass media, la tecnologia e la falsa spiritualità alimenta  il “demone” della realtà illusoria costruendo rifugi dorati che limitano l’agire, dall’altro con il consumismo, con il mito della bellezza e del denaro facile convince l’umanità che l’unica realtà possibile è la materia e che la massima aspirazione dell’uomo è unicamente il piacere fisico e l’egoismo volto a prevaricare  il prossimo.

Secondo Fausto, anche se lo scenario appare difficile, non tutto è perduto. La situazione complessiva in realtà si sta trasformando molto rapidamente. Nel mondo invisibile le energie stanno mutando e diventa sempre più evidente l’azione benefica che le forze spirituali positive stanno esercitando nel piano materiale. E’ fondamentale che, ascoltando ed ascoltandoci, ci connettiamo a questa nuova corrente e ci convinciamo delle nostre potenzialità . Noi tutti, infatti, siamo in possesso di una forza non convenzionale, un’energia di amore e comprensione,  che può contagiare positivamente ogni altro individuo.

Il cambiamento è in atto e sta per diventare definitivo e globale. Le forze ostacolanti  stanno ormai comprendendo che i tempi della loro azione di contrasto sono ormai giunti al capolinea; sta a noi accogliere la nuova verità: è fondamentale superare limiti e paure ed aprirci con fiducia alla  nuova era della pace e dell’armonia.

 “… Tutti gli spazi della nostra vita non occupati dalla nostra coscienza, dalle nostre azioni e dai nostri pensieri vigili, in direzione del bene, della crescita della coscienza nostra e degli altri intorno a noi, sono il campo di manovra delle forze oscure. Ogni mancanza di amore e di coscienza, da parte nostra, è un mattone delle piramidi del male, che approfittano immediatamente delle nostre omissioni, delle nostre assenze, dei nostri egoismi..”  ( tratto da Fausto Carotenuto : Il Mistero della Situazione Internazionale)

Possa la Luce illuminare e custodire il Vostro sentiero!!!

a cura di Roberto Giovagnoni

Esperto di Angeli, Counselor professionista e trainer di training autogeno

Perugia  27 marzo 2018