Introduzione all’Alchimia Operativa – Gratianus

Introduzione all’Alchimia Operativa
Gratianus

con un manoscritto originale anonimo del XVI secolo conservato presso la Biblioteca Municipale di Lione

Avicenna nell’XI secolo affermava che l’Alchimia è un dono di Dio, ma subito dopo aggiungeva: «Qualche volta uno spirito superiore, aiutandosi con letture appropriate, può con un lungo studio, con assidue ricerche e con l’insegnamento di un maestro devoto, diventare un mediocre alchimista». Queste parole sottolineano la difficoltà di avvicinarsi all’Arte sacra e l’importanza dell’insegnamento da bocca a orecchio. Oggi, in un tempo in cui il rumore di fondo è così assordante da impedirci di percepire il richiamo del misterioso maestro che è in noi, le parole del filosofo indicano anche lo stile di vita di un aspirante alchimista, che dovrebbe dedicare al silenzio, allo studio e al lavoro la maggior parte del suo tempo. Questo libro svolge il ruolo di introdurre il lettore curioso alla scienza ermetica operativa, e a colui che già fosse in possesso dei rudimenti dell’Arte propone nuovi argomenti su cui riflettere. Se poi qualcuno trovasse tra queste pagine la mappa per iniziare il viaggio verso Compostela, questo libro svolgerebbe il suo compito più alto.

Gratianus è lo pseudonimo con cui l’autore, impegnato ormai da molti anni nella ricerca e nello studio dell’alchimia operativa, ha velato il proprio nome. Le sue conoscenze gli derivano dall’attenta lettura dei testi degli antichi autori ermetici e, dall’assiduo studio di Fulcanelli, Eugène Canseliet e Paolo Lucarelli, e soprattutto dalla pratica di laboratorio. Ha pubblicato: Incontri con il Maestro. Introduzione all’Alchimia Operativa (Torino, 2000), Verso L’Arca D’Argento. I Misteri del Cammino di Santiago (Mimesis Edizioni, Milano-Udine, 2011), Alba di Primavera sulla terrazza dell’Elixir, il Padre la via del Tai Ki Kung (Mimesis Edizioni, Milano-Udine, 2012), L’Arte di coltivare il cielo. L’apprendista. Lo straordinario percorso iniziatico di un giovane alchimista tedesco dello Schwarzwald nel XVII secolo (Mimesis Edizioni, Milano-Udine, 2013), L’alchimia svelata dal mito (Mimesis Edizioni, Milano-Udine 2014), Serafina (Mimesis Edizioni, Milano-Udine 2017). Inoltre ha curato il libro di Paolo Lucarelli, Scritti Alchemici e Massonici, di un grande Alchimista del nostro tempo (Mimesis Edizioni, Milano-Udine, 2012).