“Le Energie Sottili in Occidente” di Roberto Giovagnoni

COSTRUIRE LA PROPRIA ESSENZA – IL PROCESSO ALCHEMICO INTERIORE

Piccole note di alchimia interna occidentale – teoria, analisi di testi ed esercizi antichi e moderni

“Il vero senza menzogna, è certo e verissimo.
Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso per fare i miracoli della cosa una. E poiché tutte le cose sono e provengono da una, per la mediazione di una, così tutte le cose sono nate da questa cosa unica mediante adattamento. Il Sole è suo padre, la Luna è sua madre, il Vento l’ha portata nel suo grembo, la Terra è la sua nutrice. Il padre di tutto, il fine di tutto il mondo è qui. La sua forza o potenza è intera se essa è convertita in terra. Separerai la Terra dal Fuoco, il sottile dallo spesso dolcemente e con grande industria. Sale dalla Terra al Cielo e nuovamente discende in Terra e riceve la forza delle cose superiori e inferiori. Con questo mezzo avrai la gloria di tutto il mondo e per mezzo di ciò l’oscurità fuggirà da te. È la forza forte di ogni forza: perché vincerà ogni cosa sottile e penetrerà ogni cosa solida. Così è stato creato il mondo. Da ciò saranno e deriveranno meravigliosi adattamenti, il cui metodo è qui. È perciò che sono stato chiamato Ermete Trismegisto, avendo le tre parti della filosofia di tutto il mondo. Completo è quello che ho detto dell’operazione del Sole.”
(Ermete Trismegisto – Tavola di smeraldo -)

L’alchimia interna è un processo di gestione e controllo della propria energia vitale al fine di mantenere una perfetta salute psico-fisica e favorire il ringiovanimento cellulare.
Il processo di manifestazione della propria natura più essenziale è visto in ambito alchemico come una progressiva trasmutazione di una materia imperfetta in un’essenza perfetta.

Alchimia interna occidentale

Il termine alchimia deriva dall’arabo al-kīmiyya o al-khīmiyya (الكيمياء o الخيمياء), composto dell’articolo determinativo al- e della parola kīmiyya che significa “chimica” e che a sua volta, sembrerebbe discendere dal termine greco khymeia (χυμεία) che significa “fondere”, “colare insieme”, “saldare”, “allegare”, ecc. (da khumatos, “che è stato colato, un lingotto”). Un’altra etimologia collega la parola con Al Kemi, che significa “l’arte egizia”, dato che gli antichi Egiziani chiamavano la loro terra Kemi ed erano considerati potenti maghi in tutto il mondo antico. Il vocabolo potrebbe anche derivare da kim-iya, termine cinese che significa “succo per fare l’oro”.

Oggi, nel momento in cui parliamo di alchimia, la consideriamo un sinonimo di chimica…. una chimica degli albori dell’umanità….

Questo perché il lavoro dell’alchimista era diretto alla trasmutazione dei metalli vili in oro ed alla ricerca della pietra filosofale….
Ma l’alchimia era soprattutto arte della trasformazione…
trasformazione della materia…. ma anche trasformazione dell’essere…..

L’alchimista non poteva raggiungere nessun traguardo se prima non aveva compiuto un percorso introspettivo dentro se stesso… secondo alcuni passaggi….

Nigredo o opera al nero, in cui la materia si dissolve, putrefacendosi…
in campo umano la Nigredo rappresenta la “rinuncia e la ri-scoperta”… la rinuncia ai vecchi comportamenti… la rinuncia alle maschere e la ri-scoperta di noi stessi….

Albedo o opera al bianco, durante la quale la sostanza si purifica, sublimandosi….
In campo umano Albedo rappresenta “l’accettazione e l’accoglienza”…. l’accettazione delle emozioni e l’accoglienza dei propri talenti

Rubedo o opera al rosso, che rappresenta lo stadio in cui la materia si ricompone, fissandosi
In campo umano Rubedo rappresenta “l’unità e la creazione”…..
Unità di corpo, mente e spirito e la creazione dell’uomo nuovo ….. l’uomo in perfetta sintonia con il creato ed il Creatore…..

Analisi di un testo: Il Kibalion

“la mente come i metalli e gli elementi può essere trasmutata: da stato a stato , da grado a grado, da condizione a condizione, da polo a polo, da vibrazione a vibrazione. La vera trasmutazione ermetica è un arte mentale”

Nel primi due secoli dopo Cristo la città di Alessandria di Egitto fu un ritrovo di studiosi e sapienti che si recavano a specializzarsi presso la famosa biblioteca.
Alessandria era culla della filosofia gnostica e dell’ermetismo la cui origine si attribuiva al personaggio mitico di Ermete trismegisto (tre volte grande) che molti identificavano con il Dio greco-romano Mercurio o con l’antico Dio egiziano toth.
Ade Ermete trismegisto furono attribuiti alcuni libri (il Kibalion, il Poimandres, la Tavola di Smeraldo) in cui si fissano i principi della sapienza.

Nel Kibalion vengono enunciati sette pilastri del sapere iniziatico:

– mentalismo
– corrispondenza
– vibrazione
– polarità
– ritmo
– causa ed effetto
– genere

Il mentalismo

“tutto è mente, l’universo è mente”

Secondo questo principio ogni realtà esistenziale, ogni fenomeno vitale, tutto quello che percepiamo con i sensi materiali è una creazione mentale.
Lo stesso Universo è una creazione mentale del Creatore…ma siamo noi a crearci il nostro personale universo attraverso la nostra percezione.
Conoscendo noi stessi, accettandoci ed amandoci possiamo modificare la nostra percezione, modificando nel contempo la nostra realtà ed in parte anche la realtà degli altri.

La corrispondenza

“Ciò che è sopra e come ciò che è sotto, com’è sotto, così è sopra”

Tra tutte le leggi ed i fenomeni esiste una corrispondenza . Questa regola ci permette di comprendere meglio la realtà. Prendiamo a riferimento la geometria…. Estremamente importante per gli ermetici…grazie ad essa si possono misurare le dimensioni ed i movimenti di soli e pianeti avendo a disposizione solo una parte del tutto.

La vibrazione

“tutto si muove, tutto vibra; niente è in quiete”

L’enunciato di questo principio è stato confermato dalla moderna scienza quantistica. TUTTO è in movimento dall’infinitamente piccolo (l’atomo e le sue componenti) all’infinitamente grande (i mondi, le stelle, l’universo stesso)
Comprendere questa verità ci permette di esercitare un maggiore controllo sulla nostra mente, facendola muovere in sintonia con l’universo.

La polarità

“tutto è duale, tutto è polare: per ogni cosa esiste la sua coppia di opposti. Come simile e dissimile sono uguali, gli opposti sono identici per natura e si differiscono di grado. Così gli estremi si toccano; tutte le verità non sono che delle mezze verità ed ogni paradosso può essere conciliato”

Gli opposti sono due estremi della stessa cosa….. concetto difficile da accettare.
Facciamo un piccolo esempio: possiamo, guardando un termometro scoprire dove termina il caldo ed inizia il freddo? Per una persona il caldo termina a 15 gradi ed a 10 inizia il freddo… per un’altra il caldo termina a 10 gradi ed il freddo inizia a zero gradi…..
Chi può dire dove termina l’oscurità ed ha inizio la luce…? Quale differenza esiste tra alto e basso… duro e morbido… acuto ed ottuso…..? Queste coppie esistono solo grazie al principio di polarità
Secondo i sapienti di Alessandria l’uomo ha la capacità di gestire il dualismo e di invertire, grazie all’uso della volontà, quello che non è congruo e non gli piace.

Il ritmo

“Ogni cosa fluisce e rifluisce, ogni cosa ha fasi diverse, tutto s’innalza e cade, in ogni cosa si manifesta il principio del pendolo… l’oscillazione di destra è uguale a quella di sinistra… tutto si compensa nel ritmo”

Esiste sempre per ogni azione una reazione, per ogni innalzamento un abbassamento.
Questo principio per i saggi di Alessandria governa tutto, uomini, pianeti, stelle, la mente.
Si sfugge ai suoi effetti solo per mezzo della legge della neutralizzazione…. Visto che l’assioma non si può modificare, impariamo ad usarlo invece che a subirlo.
Una possibilità è la pratica del giusto mezzo, equilibrio sommato a forza mentale che ci permette di fluire con gli eventi e di non essere da essi trascinati.

La Causa ed effetto

“ogni effetto ha la sua causa, ogni causa il suo effetto; tutto avviene in conformità di una legge. Chiamiamo caso quello che non conosciamo… ma anche esso è soggetto ad una legge che prima o poi diverrà nota…”

Se per ogni causa esiste un effetto, ogni effetto ha la sua causa.
Se riusciamo a dominare il nostro carattere, i nostri stati d’animo, ad accettare le nostre emozioni, diventeremo causa e non pedina del grande gioco della vita.
Se impariamo ad usare il principio senza subirlo raggiungeremo i nostri obiettivi… nulla ci sarà precluso.

Il genere

“il genere si manifesta in ogni cosa e su tutti i piani, ogni entità ha il suo principio maschile e femminile”

Non esiste la realtà senza l’applicazione di questo presupposto.
Esso opera sempre rivolto alla creazione, generazione e rigenerazione.
Tutto, cose e persone, sono fondati su questo principio; ogni elemento femminile ne contiene uno maschile e viceversa.

Secondo gli insegnamenti del Kibalion la struttura umana si compone di tre parti principali:

una componente spirituale- luminosa fonte di tutto ciò che di buono e di bello possiamo fare e pensare nella vita

una mente razionale che utilizziamo tutti i giorni

una mente subconscia sede degli istinti e delle memoria da cui scaturiscono le nostre paure e i comportamenti che non desideriamo

Secondo i sapienti di Alessandria è molto importante avere il controllo della propria mente… non lasciarla libera di vagare e soffermarsi.
Se la mente non è controllata è necessario iniziare un lavoro volto a purificarla, a liberarla da odio, rancore, sfiducia, egoismo…soltanto in questo modo si trova la vera pace… pace che deriva da un cuore pulito, altruista e sincero.

La meditazione degli elementi

“Solo conoscendo te stesso potrai essere libero e da libero potrai affrontare ogni problema ed ogni pericolo.
La Fede in te stesso sarà il tuo scudo e sarai cosciente di vivere la tua vita.
Imparerai a conoscere ed ad apprezzare ciò che Dio ti ha donato ed utilizzare con coscienza e saggezza il tuo corpo, la tua Mente ed il tuo spirito…
Sarai un pellegrino alla ricerca di te stesso….”
(antico adagio alchemico)

Iniziamo ad essere alchimisti…. alchimisti di noi stessi…. e proveremo ad attraversare la soglia…. la soglia della trasmutazione alchemica….

Faremo questo percorso entrando in contatto con noi stessi, con la nostra vera natura… e lo faremo attraverso una pratica di concentrazione… introspezione e meditazione… la meditazione dei quattro elementi….

Gli elementi si trovano nella natura… acqua, fuoco, aria, terra
Ma sono anche parte di te…. tu sei formato da essi….

Sei terra quando sei in equilibrio con te stesso… quando sei stabile .. fermo e niente può nuocerti…
Sei fuoco quando agisci… quando persegui il tuo obiettivo…
Sei acqua quando fluisci con il tuo corpo ed accetti le tue emozioni…
Sei aria quando immagini… sogni… fluisci con la tua fantasia e crei….

Nigredo

La nigredo è la fase di rinuncia e riscoperta… è il momento in cui lasciamo andare…

Nigredo o opera al nero, in cui la materia si dissolve, putrefacendosi…
in campo umano la Nigredo rappresenta la “rinuncia e la ri-scoperta”… la rinuncia ai vecchi comportamenti… la rinuncia alle maschere e la ri-scoperta di noi stessi….

Meditazione dell’energia vitale

Per la meditazione, scegli un luogo tranquillo… se vuoi e non ti dà fastidio, accendi una candela con essenza profumata o un bastoncino di incenso e metti una musica per te rilassante a volume molto basso.
Siedi a gambe incrociate su un tappeto morbido, mantieni diritta la colonna vertebrale e se ti può essere utile utilizza un cuscino.

Respira lentamente e rilassati. Ad ogni ispirazione, focalizza la tua attenzione su ciò che non ti piace in questo momento, su ciò che ti mette a disagio, espira vigorosamente e fallo uscire da te….
Ripeti la pratica per tre lunghe ispirazioni e tre lunghe espirazioni.

Ora visualizza l’interno del tuo corpo libero da ogni impurità, presta attenzione e goditi una sensazione di pulizia, freschezza e purezza…..
Ora focalizza la tua attenzione sulla tua spina dorsale…. visualizza ogni singola vertebra…. e visualizza l’insieme come un tronco d’albero stabile e possente…. senti l’energia fluire lungo il tronco come linfa vitale; inspira e fai entrare nel tuo corpo maggiore energia… espira e falla uscire lentamente …. ascoltati… sarai tu a decidere quanta energia lasciar fluire dentro di te….

Ora ascolta.. ascolta ….. la tua energia circola liberamente… scorre dal tuo capo ai tuoi piedi e poi risale come un ciclo inesauribile…. la tua energia è libera come l’acqua fresca di un torrente impetuoso…..lasciala andare… non la bloccare…. lasciale andare…

Ora, nella quieta del tue cuore e nella serenità della tua anima sei pronto per meditare….con la terra stabile…. il fuoco vigoroso…. l’acqua limpida …. l’aria leggera…..

Albedo

Albedo rappresenta “l’accettazione e l’accoglienza”…. l’accettazione delle emozioni e l’accoglienza dei propri talenti

Albedo o opera al bianco, durante la quale la sostanza si purifica, sublimandosi delle emozioni e l’accoglienza dei propri talenti
In campo umano Albedo rappresenta l’accettazione e l’accoglienza….

Meditazione dei quattro elementi

terra

visualizza all’altezza della tua radice, nel tuo coccige una sfera luminosa verde smeraldo che irradia una luce fioca, sempre di colore verde …. la luce verde rappresenta la forza della terra… la terra ti dona stabilità, equilibrio e fermezza.
Prova a percepire il tuo corpo come una solida roccia, stabile e possente….

Immagina… Tu sei la terra… sulla tua superficie crescono campagne e foreste…. Si trovano deserti… montagne e ghiacciai…. Senti la vita che ti pervade…. Piante, animali, uomini… questa vita è tutt’uno con la tua…. Senti il rumore dell’erba che cresce…. Lo scorrere dei fiumi… il soffio del vento…
Tutto è in movimento… tutto nasce… cresce… muore e rinasce…. Solamente te rimani stabile… saldo… forte e sicuro…

Ora di fronte a te si trova una porta…. visualizzala….
la porta dell’armonia…. come la terra anche tu sei in armonia con il creato….
Come terra sei stabile… sicuro…

Ora ascolta il tuo corpo… ascolta le tue sensazioni…. scorri con le tue emozioni…. ascolta… ascolta…. ascolta….
Ora prenditi del tempo per te…. Non bloccare nulla… lascia fare al tuo corpo… alle tue sensazioni…. Alle tue emozioni…. Ascolta… ascolta … ascolta….

Fuoco

Ora, concentra la tua attenzione sul Plesso Solare: li scintilla una sfera rosso rubino che irradia una luce rossa: la luce rossa ti fa entrare in contatto con la grande energia che è in te, l’energia del fuoco cosmico.

Immagina…. Tu sei fuoco…. Calore…luce… forza vitale indistruttibile… che mai muore ma incessantemente si rinnova… come fuoco riscaldi… illumini… dai sicurezza e gioia…. doni calore e luce….

Di fronte a te trovi una porta…. visualizzala…. è la porta della forza vitale….
come il fuoco tu sei azione, movimento, decisione… coraggio…. accetta la forza e lo splendore del fuoco….

Ora prenditi del tempo per te…. Non bloccare nulla… lascia fare al tuo corpo… alle tue sensazioni…. Alle tue emozioni…. Ascolta… ascolta … ascolta….

Acqua

ora, visualizza nella zona del cuore una sfera blu scura che irradia una luce azzurra…. la luce azzurra ti fa entrare in contatto con la marea della vita. La marea della vita si riversa dentro di te.
Percepisci la marea della vita… immagina che l’acqua che sgorga da una fonte di montagna… sentila scorrere dentro di te… è la marea della vita. la marea della vita è fredda, tiepida e calda, si muove libera nel tuo corpo. Come la cascatella della fonte di montagna scende dalla tua testa e raggiungere i tuoi piedi ti purifica, ti risana, ti cura…

Immagina…. Tu sei una grande onda che si muove, libera… nell’oceano. La grande onda si gonfia, diventa un turbine. La grande onda è così potente che spazza via tutto quello che incontra…
Alla fine la sua furia si placa… l’onda si trasforma in un mare sconfinato quieto come uno specchio…..

Ora di fronte a te trovi una porta…. la porta del cambiamento…. come l’acqua tu scorri nella vita con calma e serenità…. niente ti può turbare….

Prenditi del tempo per te…. Non bloccare nulla… lascia fare al tuo corpo… alle tue sensazioni…. Alle tue emozioni…. Ascolta… ascolta … ascolta….

aria

ora visualizza in mezzo alla tua fronte una palla di luce dorata, che emette un alone anch’esso giallo; la luce gialla ti dà accesso alla potenza del vento.
Senti la corrente lungo tutto il tuo corpo: ti porta ovunque, nulla la ostacola all’interno ed al di fuori di te: come il vento sei totalmente aperto mondo, sei gioioso ed allegro, sei libero dai dogmi e dai condizionamenti ….

Immagina… Tu sei vento…. La tua voce risuona tra le foglie e nei cespugli… lungo le scogliere e nel sibilo dei canneti… sei libero di entrare ovunque… dentro i tronchi… nei corridoi delle case… sotto le vesti… Sei sempre in movimento… il tuo soffio modella i deserti… scolpisce le montagne…. Muta la forma della terra..

Di fronte a te trovi una porta…. la porta della conoscenza …. come il vento ti senti libero…. vivi più intensamente….. e conosci… fai esperienza… evolvi….

Ora prenditi del tempo per te…. Non bloccare nulla… lascia fare al tuo corpo… alle tue sensazioni…. Alle tue emozioni…. Ascolta… ascolta … ascolta….

Rubedo

Rubedo rappresenta “l’unità e la creazione”…..

Rubedo o opera al rosso, è lo stadio in cui la materia si ricompone, fissandosi.

In campo umano Rubedo rappresenta “l’unità e la creazione”…..
Unità di corpo, mente e spirito e la creazione dell’uomo nuovo ….. l’uomo in perfetta sintonia con il creato ed il creatore…..

Concentra l’attenzione sul tuo respiro, il tuo respiro naturale, … il tuo respiro….
Nella quiete del tuo cuore e nel silenzio dell’anima osserva le quattro sfere degli elementi che brillano intensamente dentro di te, la sfera verde nel tuo coccige, la sfera rossa sul tuo plesso solare, la sfera azzurra di fronte al tuo cuore, la sfera gialla sulla tua fronte….
Le sfere iniziano a muoversi… a ruotare… iniziano a espandersi e mano a mano ad avvicinarsi l’una all’altra….
E’ il momento….
Le luci si uniscono l’una all’altra, si mescolano fra di loro ed accrescono sempre di più la tua energia……

Le sfere iniziano a ruotare vorticosamente e si trasformano in una piccola sfera …. molto densa….

La sfera ha un colore viola… intenso… di fronte a te si apre la Porta dello Spirito…. ora la forza degli elementi è dentro di te… tutta intorno a te….

osserva con gli occhi della tua mente…. osserva… osserva…. vedi quello che vedi… senti quello che senti… tocca quello che tocchi….

Conclusione

Siamo giunti al termine di questo primo viaggio nell’idea della “trasformazione” alchemica.
In questo breve elaborato, avete a vostra disposizione, principi teorici, piccole analisi di testi antichi ed esercizi pratici.
Tutto ciò sarà utile ad alimentare la vostra curiosità sull’argomento.

Se volete, io sono comunque a vostra disposizione per approfondimenti e consigli.

A breve un piccolo approfondimento sull’alchimia interna orientale…..

Grazie infinite per la Vostra attenzione.
Possa la Luce Illuminare e Custodire il Vostro Sentiero

Perugia 16 settembre 2016 Roberto Giovagnoni
Counselor Professionale, trainer di training autogeno ed esperto di Angelologia
email roberto.giovagnoni@tiscali.it, cell 347 7318882

clicca qui per scaricare tutto l’articolo: le-energie-sottili-in-occidente