Lo Yoga Devozionale Indiano. Il Vaishnavismo – Valentino Bellucci

Lo Yoga Devozionale Indiano
Il Vaishnavismo
Valentino Bellucci

Il Bhakti-yoga, il culto del dio Krishna, la più alta forma di devozione interiore ed esteriore mai sorta in India.

  • I grandi testi della tradizione vishnuita o vaishnava: Bhagavad-Gita e Srimad-Bhagavatam
  • I mantra e i canti più significativi
  • Il mito del dio Krishna, divinità dell’amore
  • I più grandi santi e maestri della tradizione vaishnava

La storia, la filosofia e la pratica dello yoga dell’amore mistico, che parte dalla descrizione dell’aspetto e delle attività più intime del divino personificato, Sri Krishna, e dall’essenza della cultura vedica, per poi addentrarsi nelle tecniche del bhakti-yoga, lo yoga più accessibile attualmente.

Una tradizione millenaria che ha molto da offrire a qualunque essere umano contemporaneo, a prescindere dall’appartenenza sociale, religiosa o culturale; una pratica assai semplice, nonostante l’immensa conoscenza filosofica che ha alle spalle, che fa ritrovare al praticante la sua vera identità e gli fa provare in breve tempo serenità e gioia mai sperimentate prima.

Valentino Bellucci (Weinheim 1975) ha insegnato presso le università di Macerata e Urbino. Attualmente è docente di Storia e Filosofìa nei licei italiani. Si dedica da anni allo studio della cultura vedica e ha pubblicato un saggio sulla mistica indiana più esoterica: lo yoga devozionale indiano. Il Vaishnavismo (Xenia 2011). Ha al suo attivo importanti saggi e articoli di filosofìa e orientalistica. Inoltre si dedica al Bhakti-yoga all’interno della millenaria tradizione spirituale di Maestri qualificati (brahma-madhva-gaudya-sampradaya).
Dipinge e si dedica alla poesia. Il suo operato ha lo scopo principale di divulgare una tradizione spirituale e scientifica in grado di fornire alla società occidentalizzata gli strumenti per risolvere alla radice i suoi mali sociali e psicologici.

Acquista i libri direttamente da questi link, contribuirai alle nostre iniziative. Grazie.