Lunedì 22 Gennaio: presentazione “Scoprire il proprio Proposito con le Chiavi Genetiche”

Cari amici,
Lunedì 22 Gennaio ore 18:00 siete tutti invitati in libreria alla presentazione gratuita “Scoprire il proprio Proposito con le Chiavi Genetiche” a cura di Claudio Manca.

Le Chiavi Genetiche (Gene Keys) sono un viaggio all’interno di noi stessi per sbloccare il nostro proposito più elevato. Questo viaggio infatti parte da una premessa fondamentale: che dentro ognuno di noi esiste un proposito, un genio, una unicità nascosta che è come un seme che deve essere fatto germogliare, crescere e manifestare. Il nostro proposito più elevato non è solo una vocazione, non è solo il proposito della vita. Forse aspiriamo a diventare artisti, dottori, genitori, ma bisogna arrivare a consapevolizzare ciò che esiste prima di tutto questo. Quale è la qualità sulla quale poggia ciò che fai?
Quando arriviamo a toccare questa essenza dentro di noi, non saremo mai più gli stessi. Ciò che fai nella vita diventerà molto meno importante di come lo fai. Questo è un tema che tocca da vicino anche l’educazione dei nostri figli. Siamo sempre preoccupati di cosa faranno i nostri figli da grandi, ma non è importante cosa faranno ma come lo faranno. Ci dimentichiamo di educarli a coltivare la loro essenza.

Le Chiavi Genetiche sono la naturale evoluzione dell’I-Ching, l’antico libro dei mutamenti. Oggi le Chiavi Genetiche ci danno una comprensione più ampia e precisa del significato di ognuno dei 64 Esagrammi che compongono l’antico I-Ching. Le 64 Chiavi Genetiche creano una matrice di informazioni capace di spiegare con precisione le varie sfaccettature del comportamento umano. È un vero e proprio codice della vita.
Se osserviamo la struttura dei 64 esagrammi dell’originale I-Ching vediamo che la matematica alla base di questo sistema, formata dalla combinazione di linee Yin spezzate e linee Yang intere in strutture di sei linee, ha delle somiglianze evidenti con la matematica del nostro DNA formato anch’esso da 64 codoni.
Questi 64 archetipi universali non sono fissi ma fluttuano secondo lo stato di coscienza nel quale ci troviamo.
Così nasce lo spettro della coscienza, una mappa di tutti i principali stati di coscienza dell’essere umano divisi in tre livelli chiamati Ombra, Dono e Siddhi.

Per info e prenotazioni 075 5729198 o news@cavouresoterica.it