Macrocosmo e Microcosmo

Il grande mondo e il piccolo mondo. Problemi dell’anima, della vita e dello spirito – Rudolf Steiner

Esce in questi giorni la prima traduzione in lingua italiana di un ciclo di conferenze di Rudolf Steiner, tenute a Vienna dal 21 al 31 marzo 1910, dal titolo “Makrokosmos und Mikrokosmos”, da non confondere con un ciclo successivo di conferenze dedicato alle corrispondenze fra macrocosmo e microcosmo, tenuto nel 1920 a Dornach, già stampato in italiano circa quindici anni fa.

Sicuramente molti antroposofi italiani, almeno quelli che non hanno la fortuna di leggere l’originale in tedesco, accoglieranno con entusiasmo questa pubblicazione in cui sono sviluppati alcuni argomenti già trattati in altre conferenze, ma quì in modo più esteso e approfondito:

“In questo ciclo di conferenze daremo una descrizione complessiva delle indagini scientifico-spirituali che ci permettono di penetrare negli enigmi più importanti della vita umana…”

Con questo non vogliamo escludere nessuno dalla lettura di queste pagine – che non saranno facili neanche per i lettori già avvezzi alla materia – ma certamente non è da consigliare questo come primo libro di antroposofia!

In effetti ci sono alcuni testi che la stessa casa editrice consiglia come adeguata introduzione alla dottrina antroposofica, almeno prima di affrontare tutti gli argomenti esposti nelle numerosissime Conferenze, e cioè: La filosofia della libertà, Teosofia, La scienza occulta, L’iniziazione.

La dottrina antroposofica (dal greco “anthropos” uomo e “sophia” saggezza) cerca di scoprire lo spirituale nell’uomo e nell’universo, attraverso un metodo rigoroso che non ha nulla da invidiare alle scienze naturali. Tuttavia in questo caso lo sforzo richiesto è notevole, perché si tratta non solo di descrivere ma anche di sperimentare la realtà che trascende il piano sensibile.

E’ proprio Rudolf Steiner a sottolineare con rigore che “… la scienza dello spirito si fonda soprattutto sul presupposto che a base del mondo in cui innanzitutto viviamo ve ne sia un altro, diciamo quello spirituale, e in questo che sta a fondamento del nostro mondo sensibile dobbiamo cercare le vere cause, le condizioni di quanto avviene effettivamente nel mondo sensibile e in quello animico.”

La prima cosa che stupisce nell’opera di questo autentico iniziato è la mole degli insegnamenti e la loro varietà, che trattano in  pratica ogni aspetto della cultura, dalla filosofia alla psicologia, dalle religioni ai misteri antichi, dalla medicina all’agricoltura, e così via come facilmente può constatare chiunque dal catalogo delle sue conferenze e dei suoi libri.

In ogni caso tutta questa grande quantità di conoscenze, che Rudolf Steiner ha trasmesso in un tempo relativamente breve, non si presenta come frammenti sparsi e sconnessi, tutt’altro: ogni affermazione, ogni dato, ogni precetto, ogni istruzione è sempre spiegata e sviluppata in modo organico e coerente con quei principi basilari dell’antroposofia:

1 – Oltre la percezione sensoriale esiste un’altra parte della realtà, quella spirituale.

2 – Anche l’uomo è costituito di parti invisibili ai sensi fisici.

3 – Lo stesso mondo fisico ha una costituzione occulta e una sua evoluzione.

4 – Come la vita tra nascita e morte, vi è una vita tra morte e rinascita.

5 – Ogni uomo può conoscere queste realtà attraverso la via iniziatica.

6 – L’evento centrale della storia umana è l’incarnazione del “Logos”.

7 – Nel futuro l’umanità evoluta è destinata a trascendere l’attuale condizione fisica.

Sono tutti punti di grande rilievo e gli ultimi due in particolare toccano alcune delle questioni più squisitamente esoteriche, le quali possono essere comprese solo dopo un periodo di studio e di sperimentazione dei punti precedenti. Però nessuno si spaventi di tali premesse, l’antroposofia è comunque aperta a chiunque voglia seriamente intraprendere un cammino di trasformazione spirituale.

E’ proprio lo stesso Rudolf Steiner a dichiararlo con queste parole: “La società antroposofica internazionale vuol essere una associazione di uomini che intendono aver cura della vita dell’anima nell’uomo singolo e nella società umana sulla base di una vera conoscenza del mondo spirituale”.

B-Atman